News - Milano: una nuova finestra sull’arte contemporanea al Palazzo del Lavoro

Milano: una nuova finestra sull’arte contemporanea al Palazzo del Lavoro

Milano, 16/03/2022

Con l’esposizione dedicata a Franco Angeli, Gi Group inaugura uno spazio permanente dedicato all’arte ed aperto al pubblico. Un’evoluzione dell’iniziativa “Contagi d’Arte” lanciata durante il primo lockdown, inizialmente in modalità virtuale e per i dipendenti, che restano uno dei pubblici principali.

Si inaugura venerdì 25 marzo presso il Palazzo del Lavoro di Gi Group a Milano un’esposizione di opere di Franco Angeli – artista tra i protagonisti della “Scuola di Piazza del Popolo” e importante esponente dell’esplosione artistica del ‘900 italiano. L’esposizione è parte della rassegna “Contagi d’Arte” promossa dalla Fondazione Gi Group ed è curata dal critico e scrittore Giuseppe Frangi, Presidente dell’Associazione Giovanni Testori.

Dopo l’appuntamento dedicato a William Congdon (ottobre 21/gennaio 22), con Franco Angeli si inaugura lo spazio permanente che ospiterà altri protagonisti di spicco dell’arte contemporanea. I linguaggi dell’arte contribuiscono ad allargare la visione e sensibilizzano rispetto a temi importanti come la sostenibilità del mondo del lavoro. L’esposizione sarà fruibile gratuitamente dal pubblico e destinata alle migliaia di persone e lavoratori che frequentano il Palazzo del Lavoro. 

Siamo convinti che uno spazio dedicato alla conoscenza e al contatto diretto con l’arte all’interno di un contesto lavorativo rappresenti uno stimolo e un’opportunità per ogni collaboratore di Gi Group, afferma Chiara Violini, Fondazione Gi Group. L’opera di un artista come Franco Angeli, con i suoi linguaggi innovativi e il suo sguardo puntale e critico su tutti i mutamenti della società, è una fonte di ispirazione continua anche per la cultura del lavoro e per i valori che, come Fondazione Gi Group, vogliamo promuovere.

Il 25 marzo presso l’Auditorium del Palazzo del Lavoro alle ore 12.30 si è tenuto un evento di presentazione dell’iniziativa, trasmesso anche in streaming. 

Contagi d’Arte: promuovere l’arte attraverso la cultura del Lavoro Sostenibile

Ad aprile 2020 Gi Group, in pieno lockdown, ha dato vita a “Contagi d’Arte”, un progetto rivolto inizialmente ai dipendenti ed esteso successivamente anche alle loro famiglie, che attraverso lezioni e webinar dedicati al mondo della cultura ha connesso la rete di lavoratori, in un periodo di difficile socializzazione. Gi Group, infatti, ha voluto e vuole promuovere anche attraverso la bellezza dell’arte senza retorica la cultura del Lavoro Sostenibile, per cui le organizzazioni devono porre sempre più attenzione allo sviluppo e al benessere delle proprie persone.

Il successo dell’iniziativa è stato avallato dall’ampia partecipazione agli eventi. Hanno partecipato, infatti, circa 2000 persone nei 23 appuntamenti promossi e sono stati toccati temi di diversa natura: opera, poesia, storia, fotografia, lezioni tenute da importanti curatori e direttori artistici, così come approfondimenti sulla cucina, attualità e visite guidate ai musei.

Con lo stesso spirito, ad ottobre 2021, Fondazione Gi Group ha organizzato il primo evento in presenza con l’esposizione di William Congdon al Palazzo del Lavoro. E oggi la scelta di rendere permanente questo spazio fisico si va ad affiancare l’attività di divulgazione online.

Clicca qui per approfondire

 

Franco Angeli al Palazzo del Lavoro

«L’arte di Franco Angeli rappresenta il tentativo di dare forma ad un immaginario nuovo, capace di tenere dentro l’eredità del grande passato e la temperie del presente», spiega Giuseppe Frangi, curatore dell’esposizione. «Insieme agli altri protagonisti della Scuola di Piazza del Popolo, Angeli ha dato vita, a partire dagli anni 60, ad una delle esperienze artistiche di maggior vivacità e interesse nell’Italia dell’ultimo ‘900. Erano artisti stimolanti allora e lo sono ancora oggi».

Share this news

Discover more